Camminare dopo i pasti, prima parte: I benefici – Il piano di gestione proattiva della salute-ThePHMP

15 Sep Camminare dopo i pasti, Prima parte: I benefici

Posted at 05:00hin health newsbyPHMP

Gli effetti positivi dell’esercizio fisico sulla salute sono stati dimostrati più e più volte.

Negli ultimi anni, una tendenza crescente nella comunità di salute e fitness è stata quella di fare una breve passeggiata dopo ogni pasto per produrre vari benefici per la salute.

Quindi quali sono gli effetti specifici sulla salute del camminare dopo aver mangiato? Quando è il momento giusto per fare una passeggiata post-pasto? E per quanto tempo?

Nella prima parte della nostra miniserie sul camminare dopo aver mangiato, esploreremo i benefici comprovati dai dati della pratica. Nella seconda parte, daremo un’occhiata agli aspetti negativi. Ma per ora: prendiamo qualche buona notizia!

I potenziali benefici del camminare dopo aver mangiato

L’esercizio fisico è associato a molti benefici per la salute positivi. Ciò include camminare dopo aver mangiato,che ha alcuni vantaggi unici.

1 Può migliorare la digestione

Un importante potenziale beneficio associato a camminare dopo aver mangiato è una migliore digestione. Il movimento del corpo può aiutare la digestione promuovendo la stimolazione dello stomaco e dell’intestino, facendo sì che il cibo si muova più rapidamente.

Inoltre, l’attività fisica da bassa a moderata dopo aver mangiato può avere un effetto protettivo sul tratto gastrointestinale (GI).

Infatti, è stato dimostrato di prevenire malattie come ulcere peptiche, bruciore di stomaco, sindrome dell’intestino irritabile (IBS), malattia diverticolare, stitichezza e cancro del colon-retto.

2 Può aiutare a gestire i livelli di zucchero nel sangue

Un altro notevole vantaggio di camminare dopo aver mangiato è una migliore gestione della glicemia. Ciò è particolarmente importante per le persone con diabete di tipo 1 e 2 — condizioni che compromettono l’elaborazione di zucchero nel sangue — perché l’esercizio dopo aver mangiato può prevenire picchi eccessivi di zucchero nel sangue, riducendo così la quantità di insulina o farmaci orali necessari.

Uno studio del 2016 su persone con diabete di tipo 2 ha rilevato che la camminata leggera per 10 minuti dopo ogni pasto era superiore alla camminata per 30 minuti in qualsiasi momento per la gestione della glicemia.

Mentre l’esercizio post-pasto è particolarmente efficace per le persone con diabete, altri possono beneficiare anche dei suoi effetti di abbassamento dello zucchero nel sangue.

3 Può ridurre il rischio di malattie cardiache

Per decenni, l’attività fisica è stata collegata alla salute del cuore. Più specificamente, l’esercizio fisico regolare può abbassare la pressione sanguigna e il colesterolo LDL (cattivo), riducendo anche il rischio di ictus o infarto.

Uno studio suggerisce che diversi piccoli attacchi di esercizio durante il giorno possono essere superiori a un attacco continuo di esercizio per abbassare i trigliceridi nel sangue, un fattore di rischio per le malattie cardiache. È possibile imitare questo modello prendendo 5-a 10 minuti passeggiate seguendo i pasti principali per tutta la giornata.

Protip: Il Dipartimento della Salute e dei Servizi umani degli Stati Uniti (DHHS) raccomanda 30 minuti di esercizio a intensità moderata almeno 5 giorni alla settimana e completando tre passeggiate di 10 minuti al giorno dopo i pasti, puoi facilmente soddisfare questa linea guida.

4 Può promuovere la perdita di peso

È ben noto che l’esercizio gioca un ruolo importante nella perdita di peso in combinazione con una dieta adeguata. Per promuovere la perdita di peso, è necessario essere in un deficit calorico, il che significa che si bruciano più calorie di quanto si prende in.

Camminare dopo i pasti potrebbe avvicinarti al raggiungimento di un deficit calorico che, se mantenuto costantemente, può aiutare nella perdita di peso.

5 Può aiutare a regolare la pressione sanguigna

Camminare dopo i pasti può anche aiutare a regolare la pressione sanguigna in una certa misura.

Diversi studi associano 3 passeggiate giornaliere di 10 minuti con livelli di pressione sanguigna ridotti.

Inoltre, diverse passeggiate di 10 minuti durante il giorno sembrano essere più vantaggiose per abbassare la pressione sanguigna rispetto a una sessione continua.

Un altro studio su individui sedentari ha scoperto che l’avvio di un programma di camminata può ridurre la pressione arteriosa sistolica fino al 13%, o circa 21 punti.

Sulla base dei dati attuali, partecipare a passeggiate dopo i pasti potrebbe avere un potente effetto di abbassamento della pressione sanguigna.

SOMMARIO

I benefici del camminare dopo i pasti sono abbondanti e includono una migliore digestione, salute del cuore, gestione della glicemia, perdita di peso e pressione sanguigna regolata.

La prossima settimana, daremo un’occhiata ai potenziali aspetti negativi. Restate sintonizzati!

Leave a Reply