Case report Gestione medica e chirurgica dei fanghi della colecisti e sviluppo del mucocoele in uno Schnauzer in miniatura

I fattori che migliorano lo sviluppo del mucocoele nei cani rimangono poco conosciuti. Una Schnauzer in miniatura sterilizzata femmina di 7 anni è stata presentata al Massey University Veterinary Teaching Hospital per letargia progressiva, inappetenza e disagio addominale. I risultati iniziali dell’esame fisico hanno rivelato un moderato grado di dolore addominale cranico, con successivi test diagnostici che hanno confermato che il paziente ha il diabete mellito, con una concomitante marcata ipertrigliceridemia. Nel tentativo di localizzare la fonte del dolore, è stato eseguito un esame ecografico dell’addome, rivelando un marcato grado di fango della cistifellea. Con un trattamento medico appropriato, che includa acido ursodesossicolico e terapia insulinica, il paziente si è stabilizzato ed è stato dimesso. Con la persistenza dei segni clinici tre mesi dopo, si sospettava la progressione del fango della cistifellea verso lo sviluppo del mucocoele. È stata istigata una laparotomia esplorativa ed è stata eseguita una colecistectomia di emergenza. Questo caso comporta quindi un sospetto mucocoele della colecisti che si è sviluppato in un paziente diabetico con fanghi biliari precedentemente diagnosticati. Una caratteristica unica di questo caso è la presenza di diabete mellito, che è stato suggerito per essere un fattore causale nello sviluppo di mucocoeles della cistifellea. Si ipotizza anche che i fanghi della colecisti e i mucocoeles siano associati, tuttavia non è ancora stato accertato se questa associazione sia causale o contributiva. Gli autori hanno esaminato la possibile relazione tra questa endocrinopatia e il fango biliare e i loro possibili effetti sullo sviluppo del mucocoele. Vengono inoltre esaminati fattori specifici associati alla formazione di fanghi. Viene discussa la gestione medica e chirurgica dei mucocoeles della cistifellea.

Leave a Reply