Firstcry Parenting

Tutte le donne incinte non vedono l’ora di conoscere la loro data di scadenza. Il conto alla rovescia di 40 settimane è un lungo periodo di attesa, ma non vedono l’ora che possano tenere i loro piccoli angeli tra le loro braccia. Il tuo ginecologo dedurrebbe la data di scadenza facendo un semplice calcolo basato sull’ultimo giorno dell’ultimo periodo. Tuttavia, un altro modo di prevedere la data di scadenza è da un’ecografia di gravidanza, che è diventata molto utile per gli ostetrici al giorno d’oggi, specialmente quando la storia mestruale è sconosciuta.

PUBBLICITÀ

È un dato di fatto che ci sarà una differenza marginale nella previsione fatta con l’aiuto degli ultrasuoni e quella basata sulla storia mestruale. Tuttavia, gli ultrasuoni danno uno sguardo più da vicino allo sviluppo del feto che può anche aiutare a calcolare la data prevista di consegna (EDD), specialmente quando la data esatta dell’ultimo ciclo mestruale non è nota. Ma quanto è accurata la previsione mediante ultrasuoni? Discuteremo questo e alcuni altri fattori riguardanti la determinazione dell’EDD in questo articolo. Continuate a leggere per saperne di più.

PUBBLICITÀ

L’ecografia della gravidanza può determinare la data di scadenza?

L’ecografia della gravidanza dà un’idea alla madre in attesa della data provvisoria di consegna. Come accennato in precedenza, la data di scadenza, che viene calcolata dall’ultimo ciclo mestruale, spesso non corrisponde alla data di scadenza calcolata mediante ultrasuoni. L’accuratezza dell’EDD mediante ultrasuoni dipende da diversi fattori come l’attuale fase della gravidanza, la qualità della macchina e la posizione del bambino nel grembo materno. Pertanto, è sicuro dire che l’accuratezza degli ultrasuoni diminuisce con il progredire della gravidanza. Quindi gli ultrasuoni non possono essere corretti e affidabili al 100%.

PUBBLICITÀ

Quando si dovrebbe avere una scansione ad ultrasuoni per determinare la data di scadenza?

Un’ecografia può aiutare a determinare fino a che punto hai raggiunto durante la gravidanza, ma solo in una certa misura. I ginecologi possono prevederlo attraverso l’ecografia dopo sei settimane dalla conferma della gravidanza. Si dovrebbe tenere a mente che mentre la gravidanza progredisce, ci può essere un grande divario tra la data prevista di consegna prevista dagli ultrasuoni e la data di consegna effettiva.

Perché è necessaria un’ecografia per determinare la data di scadenza?

Le donne che vogliono essere sicure della loro data di consegna, non possono fare affidamento interamente sul controllo cervicale manuale (un controllo manuale fatto dal medico per sentire la morbidezza e la lunghezza della cervice con il dito) per determinare la data del parto. Donne incinte e medici trovano più adatto per condurre scansioni ecografiche per valutare la cervice e il passaggio che si apre e rivela se il lavoro è possibile quando si sta avvicinando la data di scadenza. I cambiamenti che iniziano a verificarsi nella cervice sono interni e non esterni. Pertanto, gli ultrasuoni transvaginali possono aiutare a rivelare la forma della cervice e indicare se il processo di confinamento è iniziato. Inoltre, stimare la data di scadenza più da vicino aiuta il medico a prendere decisioni mediche per la salute della madre e del bambino.

PUBBLICITÀ

Quanto sono accurate le scansioni ecografiche che prevedono le date di scadenza?

Donne incinte, in questi giorni ottenere frequenti ecografie fatto in quanto è un modo sicuro per conoscere la misura della cervice (il passaggio che fa posto per il bambino da consegnare). Le scansioni aiutano anche il ginecologo a dedurre se il paziente sarà presto in travaglio. Inoltre, l’ecografia è indolore e priva di rischi e vedere il bambino sullo schermo è anche un’esperienza piacevole. Anche se tutti i ginecologi danno una data di scadenza, è solo una data provvisoria. Pochissime donne consegnano i loro bambini alla data di scadenza prevista. Quindi, l’accuratezza della data di scadenza mediante ultrasuoni non è sempre assolutamente corretta. Le date di scadenza stimate calcolate dalle scansioni di gravidanza sono a volte trovate errate anche se i tecnici sono esperti nel loro campo.

La data di scadenza può cambiare durante la gravidanza?

L’ecografia precoce ha un margine di errore trascurabile durante la determinazione della data di scadenza. Generalmente, i ginecologi non hanno modo di conoscere l’ora esatta del concepimento. Pertanto, la gravidanza viene calcolata dalla prima data dell’ultimo periodo mestruale. Il medico può modificare la data di scadenza in base al risultato della prima ecografia, che è abbastanza affidabile. Nella maggior parte dei casi, la data che differisce di più di una settimana si verifica principalmente nel primo trimestre. Se le ecografie consecutive mostrano progressi costanti del feto senza alcuna indicazione di problemi, allora non c’è motivo di preoccuparsi se, per qualche motivo, il medico cambia la data di scadenza.

PUBBLICITÀ

Un medico che parla con una donna incinta

Le scansioni all’inizio della gravidanza prevedono la data di scadenza in modo più accurato rispetto alle scansioni in gravidanza successiva?

È stato comunemente osservato che durante la gravidanza, ogni ecografia mostra una data di scadenza diversa. Le scansioni iniziali della gravidanza sono più accurate di queste ultime per prevedere la data di scadenza. Pertanto, i medici si riferiscono alle date e alle misurazioni previste sulla prima ecografia. Se un’ecografia viene eseguita tra 18 e 28 settimane di gestazione, il margine di errore può aumentare fino a una o due settimane (meno o più). Come il bambino continua a diventare più grande in termini di dimensioni, diventa più difficile prevedere la data di scadenza prevista con precisione. Quindi, nelle fasi successive della gravidanza, le misurazioni ecografiche non sono favorevoli. Una migliore stima delle date di scadenza può garantire una consegna più sicura.

PUBBLICITÀ

Quale data di scadenza è più accurata-LMP (ultimo periodo mestruale) o ecografia?

Le scansioni ad ultrasuoni vengono eseguite per diversi motivi. Sono utilizzati per documentare e rassicurare la crescita appropriata e adeguata del feto. Il rapporto ecografico include misurazioni dell’addome, della testa, delle cosce del feto e informazioni sul liquido amniotico. I dettagli sullo sviluppo embrionale come mostrato dalle scansioni ecografiche sono più accurati in quanto è possibile vedere ogni fase della gravidanza.

La previsione della data di scadenza su LMP dipende da quanto è regolare il ciclo mestruale. LMP può differire quando il corpo è sotto stress, o affetti da malattie minori o maggiori. Inoltre, il metodo adottato da “pregnancy wheels” per calcolare la data di scadenza stimata in base al LMP viene eseguito aggiungendo 280 giorni al primo giorno dell’ultimo periodo mestruale. Se la data non è nota, l’uso di LMP per stabilire la data può sopravvalutare la durata della gravidanza.

Pertanto, la data di scadenza prevista con l’aiuto degli ultrasuoni è diversa da quella basata su LMP. La valutazione ecografica è relativamente accurata nella maggior parte dei casi, specialmente quando le scansioni vengono eseguite da sei a dieci settimane. Le decisioni che si basano sull’ecografia del terzo trimestre potrebbero essere problematiche. Il ginecologo richiederebbe quindi un monitoraggio più attento per dedurre la data prevista di consegna, che spesso non è utile in quanto la data raramente corrisponde.

L’ecografia, chiamata anche ecografia, è un test prenatale, utilizzato dalla maggior parte degli operatori sanitari per verificare la salute e lo sviluppo del feto. Una gravidanza sana è generalmente di 40 settimane dalla data dell’ultimo periodo mestruale, ma si osserva che i bambini vengono consegnati tra 37 e 42 settimane di gestazione. In realtà, non c’è un metodo affidabile per dire esattamente quando un bambino sarà consegnato. Il calcolo della data del concepimento è solo una data stimata. Il mondo della gravidanza e del parto ha rivoluzionato con molti progressi scientifici nel campo. Nelle procedure di riproduzione assistita, i calcoli possono essere eseguiti con precisione, ma non è il caso del concepimento naturale. Un modo ottimale per determinare l’età gestazionale è attraverso ecografie durante il primo trimestre. Così ultrasuoni può essere chiamato uno strumento chiave per determinare la data di scadenza stimata, nonché per confermare la salute del feto.

PUBBLICITÀ

PUBBLICITÀ

Leave a Reply