Lowline Lab sul Lower East Side chiuderà alla fine di febbraio

Se non ti sei ancora fermato dal Lowline Lab sul Lower East Side, meglio passare ad esso: è dovuto chiudere alla fine di febbraio. Il laboratorio, situato in un magazzino vicino all’Essex Street Market, funge da vetrina, di sorta, per quello che potrebbe essere il primo parco sotterraneo di New York City. Doveva chiudere dopo pochi mesi, ma si è rivelato abbastanza popolare da rimanere aperto per più di un anno.

Dan Barasch, che, insieme a James Ramsey, è uno dei co-fondatori della Lowline, ha detto a DNAInfo che “preferiremmo tenere il laboratorio aperto più a lungo, ma non possiamo.”

Nel tempo in cui è stato aperto, il laboratorio ha dato ai visitatori una sbirciatina su ciò che il parco sotterraneo proposto potrebbe eventualmente occupare il dismesso terminal dei tram di Williamsburg Bridge. Alcune delle caratteristiche del laboratorio includono un sistema di sfruttamento solare, che dimostra come il team porterà la luce solare al terminal dei carrelli sotterranei (una caratteristica fondamentale del parco).

Il centrotavola è un enorme display vivente, con un’ampia varietà di piante (tra cui tutto, dalle felci alle erbe agli ananas per bambini) che sfrutta la luce del sole per crescere. Il laboratorio ha anche offerto workshop e tour che hanno spiegato la scienza dietro il non-quite-a-park.

Per quanto riguarda la Lowline stessa, sta andando avanti lentamente ma inesorabilmente: i suoi creatori hanno rilasciato una proposta lo scorso autunno dettagliando piani specifici per il progetto, e ha ottenuto il sostegno dei funzionari, tra cui il vice sindaco Alicia Glen. E Barasch ha detto a DNAInfo che il team sta pianificando più sensibilizzazione della comunità mentre si muove nelle prossime fasi di pianificazione. ” Il nostro lavoro è davvero solo andando ad accelerare da qui, ” dice.

  • Lowline Lab chiuderà il mese prossimo mentre il piano per il parco sotterraneo continua
  • 10 rivelando i dettagli della proposta di parco approvata dalla città di Lowline

Leave a Reply