Willy Wonka

Willy Wonka & il Cioccolato FactoryEdit

articolo Principale: Willy Wonka & la Fabbrica di Cioccolato

Willy Wonka (interpretato da Gene Wilder) ha nascosto cinque Biglietti d’Oro tra i suoi famosi Wonka Bar. I cercatori di questi biglietti speciali riceveranno un tour completo della sua fabbrica di caramelle strettamente sorvegliata, oltre a una fornitura a vita di cioccolato. Durante il tour, Wonka tenta ciascuno dei bambini cattivi a disobbedire ai suoi ordini con qualcosa legato ai loro difetti di carattere individuale. Uno per uno, ogni bambino scompare dal tour, fino a quando alla fine Charlie Bucket è l’unico bambino rimasto. Tuttavia, Charlie e il nonno Joe hanno anche ceduto alla tentazione da questo momento e assaggiato Frizzy Lifting Drinks, la linea sperimentale di bevande del signor Wonka che dà al bevitore il potere di galleggiare temporaneamente. Le bevande, ancora troppo forti, portarono Charlie e nonno Joe vicino alla morte.

Wonka informa Charlie che il tour è finito, licenzia bruscamente lui e nonno Joe, e scompare nel suo ufficio senza menzionare il gran premio promesso di una fornitura a vita di cioccolato. Entrambi vanno nell’ufficio di Wonka per affrontarlo. Nonno Joe chiede del premio, ma Wonka gli dice che Charlie non lo riceverà perché ha infranto le regole, riferendosi con rabbia alla clausola di decadenza del contratto che i possessori del biglietto hanno firmato all’inizio del tour. Charlie beveva le bevande gassate di sollevamento pari a furto, così ha violato il contratto e non ottiene nulla. Wonka poi li congeda con un furioso, ” Buona giornata, signore!”Nonno Joe lo rimprovera con rabbia per aver distrutto le speranze di suo nipote, ma Wonka è impassibile e lo respinge di nuovo con rabbia.

Nonno Joe giura di vendicarsi di Wonka vendendo l’Eterno Gobstopper a Slugworth (il principale rivale di Wonka), ma Charlie decide di restituire il Gobstopper alla scrivania di Wonka. Wonka con gioia gli dice che ha superato il suo test, ripristina il suo gran premio, si scusa per aver messo Charlie attraverso il calvario, e rivela che Slugworth, che era stato spiare i bambini, era in realtà il suo dipendente sotto mentite spoglie.

Il trio entra nel Grande Ascensore di vetro, che va in alto nel cielo mentre Wonka rivela che il gran premio è in realtà l’intera fabbrica e gli affari, che Charlie otterrà quando Wonka andrà in pensione, e nel frattempo Charlie e tutta la sua famiglia si trasferiranno nella fabbrica. Wonka ricorda a Charlie di non dimenticare quello che è successo all’uomo che ha ottenuto tutto ciò che ha sempre voluto: “Ha vissuto felici e contenti.”

Charlie e la fabbrica di cioccolatomodifica

Articolo principale: Charlie e la fabbrica di cioccolato (film)

Willy Wonka (interpretato da Johnny Depp da adulto e da Blair Dunlop in gioventù) è ancora una volta il proprietario di una famosa fabbrica di cioccolato. A causa di problemi riguardanti lo spionaggio industriale, ha licenziato tutti i suoi dipendenti, tra cui il nonno di Charlie Joe, e ha impedito l’accesso del pubblico alla sua fabbrica per anni. Wonka annuncia un concorso in cui cinque biglietti d’oro sono stati nascosti sotto gli involucri dei bar Wonka in tutto il mondo. I cercatori riceveranno ciascuno un tour della fabbrica e una fornitura a vita di cioccolato; inoltre, un vincitore riceverà un premio speciale alla fine del tour. Charlie è l’ultimo a trovare un biglietto.

Il giorno del tour, Wonka saluta i vincitori e gli adulti che li accompagnano ai cancelli della fabbrica e li conduce attraverso il complesso. Uno per uno, tutti i bambini tranne Charlie soccombono alle tentazioni offerte da Wonka e vengono rimossi dal tour. Wonka offre a Charlie la possibilità di vivere e lavorare con lui in fabbrica, spiegando che lo scopo del concorso era quello di trovare un successore per assumere come proprietario una volta che si ritira. Tuttavia, Wonka si aspetta che Charlie lasci la sua famiglia per sempre, vedendo la famiglia come un ostacolo alla libertà creativa di un cioccolatiere.

L’atteggiamento e le credenze di Wonka derivano da un’infanzia travagliata, in cui suo padre, Wilbur, un importante dentista, gli proibì di mangiare qualsiasi caramella e gli fece indossare un grande e ingombrante set di parentesi graffe per mantenere i denti in buone condizioni. Wonka segretamente provato alcune caramelle un giorno ed è stato immediatamente affascinato, scappando di casa al fine di perseguire una carriera nel farlo. Quando tornò a casa, scoprì che Wilbur aveva spostato l’intera casa in un luogo sconosciuto.

Charlie rifiuta l’offerta, spingendo Wonka a cadere in una profonda depressione che brucia la sua creatività e fa soffrire la sua attività. Con l’aiuto di Charlie, Wonka individua Wilbur e scopre che quest’ultimo è sinceramente orgoglioso di lui, avendo salvato ogni ritaglio di notizie del successo di Wonka. I due si riconciliano e Wonka invita l’intera famiglia Bucket a vivere nella fabbrica.

Epic Movie (2007)Edit

Parodia dell’interpretazione di Johnny Depp di Willy Wonka dal film del 2005, questa versione del personaggio (interpretato da Crispin Glover) invita i quattro protagonisti principali nella sua fabbrica di cioccolato, dove Wonka rivela la sua trama per usarli tutti come ingrediente speciale nei suoi dolcetti.

GobstopperEdit

In un trailer del finto film horror Gobstopper, Willy Wonka (interpretato da Christopher Lloyd) è un serial killer psicotico che ha attirato un gruppo di adolescenti nella sua fabbrica per usarli come ingrediente segreto per i suoi prodotti, e tenta di ucciderli con l’aiuto di un paio di Oompa-Loompa cannibali. In precedenza ha cercato di uccidere Slugworth e lo ha intrappolato nella fabbrica.

2013 musical adaptationEdit

Nel 2013, un adattamento del romanzo è stato prodotto nel Theatre Royal Drury Lane a partire dal 25 giugno 2013. Willy Wonka in questa produzione è stato originato da Douglas Hodge. Nel gioco, Wonka decide di aprire la sua fabbrica a cinque bambini che possono trovare uno dei cinque biglietti d’oro nascosti negli involucri dei bar Wonka. Il gioco inizia con Charlie in un grande mucchio di spazzatura alla ricerca di elementi che sono “quasi quasi perfetto”.

In seguito torna a casa e vediamo i vincitori del Golden Ticket su una televisione di grandi dimensioni con attori al suo interno. Una volta che tutti i biglietti sono stati vinti, Willy Wonka invita i bambini nella sua fabbrica, dove poi tenta ognuno di loro con una debolezza. Alla fine, rimane solo Charlie. Willy Wonka e Charlie salgono a bordo del “Grande ascensore di vetro” di Wonka che decolla sul pubblico.

Adattamento di Tom e Jerry

Articolo principale: Tom e Jerry: Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato

Nel 2017 è stato pubblicato un film d’animazione direct-to-DVD con Tom e Jerry in un adattamento del film del 1971. La trama principale è in gran parte presa alla lettera dal film del 1971, e quindi Wonka (doppiato da JP Karliak) è ritratta in gran parte come in quell’adattamento. Durante il tour, Wonka diventa sospettoso che uno degli ospiti abbia contrabbandato un gatto nella fabbrica dopo aver visto pezzi di pelliccia lasciati da Tom, che insieme a Jerry era stato precedentemente adottato da Charlie, e si è intrufolato nella fabbrica nel tentativo di fermare ciò che credono essere Slugworth tramando per rubarlo a Wonka.

Wonka alla fine nota la presenza di Tom e Jerry, e accusa Charlie di contrabbandarli nella fabbrica (insieme al suo furto delle bevande gassate) per giustificare il negargli la fornitura di cioccolato a vita, anche se questo si rivela essere parte dello stesso test che Charlie è stato sottoposto. Inoltre, questa versione conferma che Wonka e “Slugworth” avevano inteso fin dall’inizio fare di Charlie il prossimo proprietario della fabbrica, qualcosa che è lasciato ambiguo dalle altre versioni della storia.

Leave a Reply